03.04.2020

Coronavirus: bonus 600 euro per autonomi, chi può richiederlo e come?

I lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle casse di previdenza  possono presentare la richiesta della prevista indennità di € 600 per il mese di marzo.I lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle casse di previdenza  possono presentare la richiesta della prevista indennità di € 600 per il mese di marzo.

La prevista indennità è riconosciuta alle seguenti condizioni reddituali, prendendo a riferimento il reddito complessivo  del periodo d’imposta anno 2018, alle seguenti condizioni:

– un reddito complessivo non superiore a € 35.000 la cui attività sia stata limitata da provvedimenti restrittivi riguardanti l’emergenza sanitaria;

– un reddito compreso tra i 35.00 e 50.000 euro, che abbiano cessato, ridotto o sospeso l’attività a causa dell’emergenza sanitaria e abbiano subito una contrazione di almeno il 33% del reddito nel primo trimestre 2020 rispetto al primo trimestre 2019.

Le domande possono essere presentate ad un solo ente previdenziale entro il 30 aprile 2020, solo dagli iscritti che risultano in regola con gli obblighi contributivi relativi all’anno 2019, che non siano pensionati e che non beneficino del reddito di cittadinanza.

Per maggiore chiarezza si ritiene opportuno precisare  che l’indennità di 600 euro spetta:

– anche al titolare di un negozio, ai soci di Snc e Srl a condizione che siano iscritti alle gestioni speciali dell’Ago: artigiani, commercianti, coltivatori diretti, …

– anche ai titolari di rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, attivi alla data del 23 febbraio, iscritti alla gestione separata Inps.

La domanda deve essere presentata secondo lo schema predisposto dai singoli enti previdenziali. La predetta indennità non concorre alla formazione del reddito.

Contestualmente alla presentazione della richiesta, si dovrà autocertificare il possesso delle predette condizioni, allegare la copia fotostatica del documento d’identità, del codice fiscale e indicare l’Iban  del conto corrente.

Clicca qui e scarica subito il vademecum per presentare la richiesta all’Inps.

Richiedi maggiori informazioni